Progetti internazionali per la didattica e la formazione

KA1 Erasmus+ Mobility

Mobilità Erasmus+ per studio, tirocinio o training con Paesi UE

KA1 Erasmus+ International Credit Mobility

Mobilità Erasmus+ per studio, tirocinio o insegnamento con paesi extra-UE

Progetti internazionali

I partenariati strategici sono forme di cooperazione strutturata e di lunga durata tra Istituti di Istruzione Superiore ed altre organizzazioni, pubbliche o private, attive nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù, che mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative a livello organizzativo/istituzionale, locale, regionale, nazionale ed europeo. 

I progetti recenti

Questa azione è volta a sostenere la modernizzazione, l’accessibilità e l’internazionalizzazione dell’istruzione superiore nei Paesi partner. Questi progetti mirano a favorire la collaborazione tra UE e Paesi partner, supportando questi ultimi nell'affrontare le sfide poste ai loro istituti e sistemi di istruzione superiore, comprese le sfide in termini di qualità, pertinenza, parità di accesso, pianificazione, realizzazione, gestione e governance.

Progetti attivi:

  • CLIL@India - Developing Content and Language Integrated Learning
  • TUTORIAL - STrengthening Network EdUcaTiOn, Research and Innovation in Environmental HeALth in Asia
  • AdaptNET - Strengthening education, research and innovation for climate smart crops in South East Asia
  • PREVENT IT - Risk Management and Prevention of Antibiotics Resistance

I progetti recenti

Si prevede che le azioni nel settore dello sport portino allo sviluppo della dimensione europea in ambito sportivo attraverso la generazione, condivisione e diffusione di esperienze e conoscenze relativamente a diverse questioni inerenti lo sport a livello europeo. I progetti nell'ambito dello sport sostenuti da Erasmus+ devono condurre all'aumento dei livelli di partecipazione allo sport, alle attività fisiche e al volontariato.

Il programma intende “incoraggiare la nascita entro il 2024 di circa venti “università europee”, costituite da reti bottom-up di università di tutte l’UE, che consentiranno agli studenti di conseguire una laurea combinando studi in diversi Paesi UE e contribuiranno alla competitività internazionale delle università europee”. Per realizzare questo obiettivo, la Commissione europea propone un’iniziativa senza precedenti che impone un balzo di qualità nella collaborazione tra tutti i tipi di istituti di istruzione superiore di tutte le regioni d’Europa e a tutti i livelli dell’organizzazione, in tutti i settori di attività, dall’insegnamento e dall’apprendimento alla ricerca e all’innovazione.

Esistono altri progetti che permettono ai laureati di continuare l’attività accademica all’estero: insegnare, fare ricerca e frequentare corsi di formazione o aggiornamento.